Assicurazioni Temporanee Auto

Le assicurazioni temporanee corrispondono a una versatile scelta per la tutela del beneficiario e di tutta la famiglia, riferendosi a una vasta gamma di prodotti assicurativi che ammettono un’efficacia circoscritta nel tempo: è il caso delle polizze temporanee auto, oggi considerate uno dei contratti maggiormente richiesti sul mercato.

Si tratta di una risposta formulata in merito alle nuove esigenze del settore, dove si registra una crescente domanda su assicurazioni più brevi, relative unicamente a determinati periodi dell’anno, in virtù delle più disparate motivazioni ivi annesse.

Già all’atto di stipula il cliente è invitato ad informare sulla sua decisione contrattuale, che il più delle volte coincide con un uso altalenante del mezzo oggetto della polizza, in base ad una circolazione moderata e discontinua.

Solitamente le assicurazioni temporanee riferiscono di un utilizzo dell’auto disposto soltanto a particolari stagioni dell’anno, come spesso avviene nel caso dei ciclomotori e degli scooter, o per spostamenti occasionali concessi solo in particolari giornate, ad esempio nei week-end o durante le vacanze estive.

Le assicurazioni temporanee possono essere accese presso le filiali delle maggiori compagnie assicurative, ma sono operabili anche appositi portali web che lavorano in maniera egualmente efficiente, approntando a volte sconti migliori e tariffe meno elevate.
Di norma le assicurazioni temporanee associano prezzi bassi a una minore operatività legata a tempistiche assai contenute, che a volte si risolvono in capo a un giorno anche in riferimento a sinistri commessi di valore evidentemente superiore a quanto preventivato dalla polizza: in tal caso la compagnia coprirà tutte le spese decise sul massimale previsto, il resto dovrà essere erogato dall’assicurato che ha causato l’incidente.

I pagamenti premiali accordati verranno stabiliti in sede di stipula e ricalcheranno un valore equivalente alla copertura scelta, ma l’attivazione della copertura dovrà essere richiesta almeno il giorno prima alla sua data di immissione: l’ipotesi di un danno commesso senza l’avvenuta accensione della polizza, infatti, porterebbe l’assicurazione a poter esercitare un diritto di rivalsa nei confronti del cliente, riuscendo a richiedere fino a un massimo di 5000€.

Il diritto di rivalsa sulle assicurazioni temporanee, però, avviene solo su un inidoneo utilizzo del veicolo, qualora questo sia stato rubato, per eventuali riparazioni e nei casi di sosta a motore spento.

In merito alla classe di bonus malus è riscontrabile invece un enorme vantaggio se non si è verificato alcun incidente, poiché la buona condotta del guidatore permetterebbe una scalata delle classi e perciò un minore corrispettivo dei premi indicati .

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

1 Comment

  1. Ho un’auto fuoristrada che uso pochissimo, pertanto ho deciso di tenerlo fermo per non pagare una forte assicurazione senza usufruirne. Esiste un tipo di assicurazione solo quando l’auto è in moto? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.