Come passare assicurazione da un’auto ad un’altra

Passaggio Assicurazione tra 2 auto

Capita sovente di trovarsi a dover volturare una polizza assicurativa perché si acquista un’auto nuova. Ecco una guida su come fare per passare assicurazione da un’auto ad un’altra.

 Il Trasferimento dell’assicurazione Rca da un’auto all’altra.

Se si ha appena acquistato un’auto nuova e si vuole mantenere la stessa compagnia di assicurazione si può trasferire la polizza Rc auto sulla nuova vettura semplicemente comunicando alla compagnia di assicurazione i dati del nuovo veicolo e dichiarando l’alienazione del vecchio veicolo (vendita del veicolo, demolizione, furto e in tal caso occorre essere muniti della denuncia di furto, certificato di cessazione della circolazione, esportazione all’estero del veicolo o consegna in conto vendita). Se il contraente resta il medesimo l’operazione è semplicissima. La compagnia farà il nuovo preventivo e passerà la polizza da una compagnia all’altra, in caso di differenza di prezzo, la stessa sarà rimborsata se il costo della nuova polizza sarà inferiore oppure occorrerà pagare la differenza se il nuovo importo sarà superiore.

Riassumendo per spostare la polizza rca da un’auto all’altra occorre la seguente documentazione:

documentazione che attesta l’alienazione dell’auto (atto di vendita, di rottamazione o di esportazione etc denuncia di furto, atto di consegna conto vendita):

carta verde;

certificato o contrassegno assicurativo della vecchia auto;

libretto del veicolo su cui si vuole spostare la polizza.

Trasferimento Rc auto a proprietario diverso

Spesso il contraente chiede di  trasferire  la polizza Rc auto ad un proprietario diverso, generalmente al  figlio neopatentato. Si tratta di un’operazione non consentita in quanto il premio totale viene calcolato sul rischio relativo anche alla persona. Per questo i  neopatentati sono inseriti in 14° classe di merito.

Se si vuole comunque intestare la polizza al figlio allora si deve risolvere il contratto del vecchio veicolo, e si stipula  un nuovo contratto con la nuova auto al neopatentato usufruendo del “decreto Bersani.

Infatti se in famiglia fa ingresso una nuova auto o una nuova moto per risparmiare si può usufruire della Legge Bersani in vigore dal 2013. Questa legge consente a tutte le persone appartenenti al medesimo nucleo familiare (neopatentati compresi) , di ereditare da un famigliare presente nello stato di famiglia la classe di merito più favorevole presente all’interno dello stesso questo purché l’auto o la moto, nuove o usate siano assicurate per la prima volta.

Quindi in sintesi:

Si può  trasferire senza problemi  la polizza dal “vecchio” veicolo assicurato al “nuovo” veicolo quando il proprietario è sempre la stessa persona. Si mantiene in tal caso la medesima classe di merito in quanto la legge prevede che:

Nel caso del proprietario di un veicolo che, con riferimento ad altro e precedente veicolo di sua proprietà, possa dimostrare di trovarsi in una delle seguenti circostanze intervenute in data successiva al rilascio dell’attestazione ma entro il periodo di validità della stessa:

– vendita,

– demolizione,

– furto di cui sia esibita denuncia,

– certificazione di cessazione della circolazione,

– definitiva esportazione all’estero,

– consegna in conto vendita

 le imprese sono tenute a assegnare al veicolo la medesima classe CU del precedente veicolo.

Per  trasferire la polizza sul nuovo veicolo ci si deve orientare secondo le regole poste in ogni compagnia di assicurazione, descritte nelle Condizioni di assicurazione. In linea generale occorre

  •  Il certificato e contrassegno del veicolo assicurato;
  • la carta verde;
  • l’ atto di alienazione del veicolo assicurato
  • il libretto del veicolo nuovo da assicurare (anche provvisorio in cui si attesta che è in corso il passaggio di proprietà);

A partire dalla data di trasferimento si può quindi chiudere il contratto del veicolo alienato e si può richiedere il rimborso del rateo del premio non goduto.

Tra il  risolvere il contratto in essere e stipularne uno nuovo e il  trasferire la polizza non cambia nulla  per quel che riguarda il lato assicurativo

Ci sono delle domande che attanagliano chi trasferisce la polizza da un’auto all’altra. Una è quella che riguarda il caso in cui il vecchio veicolo venga dato in conto vendita. Ci si chiede in particolare come si possa utilizzare la vecchia auto per andare al concessionario a ritirare la nuova se è già attiva la polizza sulla nuova auto. In pratica per un giorno, ossia  il giorno di consegna della nuova auto, si dovrebbero possedere due coperture (una per la vecchia auto che serve per recarsi al concessionario e una per la nuova auto che si ritirerà qual giorno). Questa evenienza è ben nota e comune a tutti per questo motivo si può stipulare un contratto r.c.a provvisorio sul nuovo veicolo o viene rilasciata una polizza provvisoria per il vecchio.

Come si deve fare se si vende il veicolo assicurato

Ci sono tre diverse ipotesi in caso di vendita del veicolo assicurato: il contraente può chiedere la sostituzione del contratto, l’annullamento del contratto o la cessione del contratto. Vediamoli da vicino:

  1. In caso di vendita del veicolo assicurato il contraente deve dare comunicazione alla propria Compagnia di assicurazione e deve restituire il certificato di assicurazione, il contrassegno e la carta verde e tutta la documentazione che prova la vendita. In questo modo potrà richiedere  la sostituzione del contratto ossia che l’Assicurazione stipulata per il veicolo venduto passi per un altro veicolo di proprietà.

 

  1. Oppure, in caso non acquisti un’altra auto o nel caso intenda passare ad un’altra assicurazione per la copertura rca dell’auto nuova può chiedere l’annullamento del contratto consegnando il certificato di assicurazione, il contrassegno e la carta verde. In tal caso otterrà il rimborso del premio pagato e non goduto.

 

  1. Se assieme al l’auto, il contraente cede anche il contratto di assicurazione, allora deve chiedere la cessione del contratto, in questo caso la Compagnia di assicurazione emette il nuovo certificato di assicurazione, il contrassegno e la carta verde validi fino alla scadenza naturale del contratto ceduto. Alla scadenza l l’acquirente deve stipulare un nuovo contratto per assicurare lo stesso veicolo.

 

La cessione del contratto rca

La cessione del contratto rca al nuovo proprietario al momento della vendita del proprio mezzo è un’operazione fattibile nell’arco di  7 – 10 giorni dalla compravendita. Si tratta di un’operazione che presenta vantaggi e svantaggi, vediamo quali sono .

Che cos’è la cessione del contratto di assicurazione auto

Si tratta di  un’operazione che consiste nel trasferimento di proprietario della polizza che può avvenire nel momento in cui si vende l’auto ( ma anche la moto). In tal caso, il contratto di assicurazione auto può essere ceduto alle medesime condizioni al nuovo proprietario, senza la modifica di  nessuna delle opzioni o caratteristiche della polizza.

La cessione del contratto di assicurazione è u valida per qualsiasi autovettura, auto o moto, e può essere concesso chiunque venda la propria vettura. La polizza ceduta vale fino al termine della sottoscrizione del contratto da parte del vecchio proprietario. Alla scadenza del contratto della polizza, si può rinnovare l’assicurazione con le stesse condizioni o stipulare un nuovo contratto sia la stessa compagnia assicurativa che con un’ altra.

Quando scade il contratto di assicurazione auto e moto, a soggetto che ha preso in cessione il contratto della polizza non verrà rilasciato l’attestato di rischio che sarà invece inviato al contraente primario della polizza, e la compagnia assicurativa in oggetto potrà far sottoscrivere un nuovo contratto assicurativo partendo dalla classe di Bonus/Malus 14.

Come funziona la cessione del contratto di assicurazione auto

In fase di cessione del contratto di assicurazione auto o moto, la compagnia assicurativa dispone le pratiche per la sostituzione del contratto, attraverso la modifica  del nome del proprietario della polizza.

La compagnia assicurativa stipula un nuovo contratto con il nuovo proprietario del mezzo con le stesse condizioni. L’assicuratore rilascia il certificato della polizza, un nuovo contrassegno e una nuova carta verde, proprio come se fosse un nuovo proprietario.

Con la cessione della propria assicurazione auto/moto al nuovo proprietario, il contratto della polizza vale fino alla data di scadenza precedentemente sottoscritta. Alla scadenza naturale della polizza, il nuovo proprietario del veicolo può  assicurare il mezzo con un nuovo contratto in classe C.U.14. Questa tipologia di operazione di cessione della polizza ha i suoi vantaggi solo nel momento in cui il nuovo proprietario non possiede un’altra auto e non parte da una prima classe di merito, per esempio. Il vantaggio della cessione è nella tempistica e nella sottoscrizione successiva di un’altra polizza.

Quindi:

a. si può trasferire la polizza rca dal vecchio al nuovo veicolo

b. si può cedere la propria polizza con la vendita del veicolo

c. si può annullare la polizza e sottoscriverne una nuova con la stessa compagnia o con una diversa

d. si può stipulare una nuova polizza con il nuovo veicolo intestandola a persona diversa e usufruendo della L. Bersani

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.