Le polizze assicurative per i crediti

signature-962354_960_720Anche i crediti possono essere assicurati, vediamo come. Le imprese restano in piedi grazie alle entrate ossia ai crediti che se non onorati possono anche fare fallire l’impresa stessa.

Cos’è il credito assicurativo

Le polizze assicurative per i crediti sono coperture  a garanzia delle imprese, vengono in soccorso delle stesse qualora un cliente non paghi un credito. Si tratta di una sorta di assicurazione verso un credito senza il quale l’azienda potrebbe anche fallire. Questo strumento garantisce dunque contro l’insolvenza.

Le polizze credito sono pensate per venire incontro alle esigenze della micro, piccola e media impresa.

E’ sempre più importante proteggersi  dal rischio di mancato pagamento, talvolta da un mancato pagamento possono davvero dipendere le sorti di un’azienda.

L’impresa che stipula una polizza assicurativa per il credito si tutela dai mancati pagamenti dei propri crediti e può contare su un indennizzo per le eventuali perdite subite.

Perché un’impresa dovrebbe assicurare i crediti commerciali?

Sono tanti e diversi i motivi per i quali un’impresa dovrebbe tutelare i suoi crediti commerciali , vediamoli:

  • per proteggere l’attivo di bilancio e quindi per migliorare il proprio rating
  • per facilitare l’accesso al credito bancario
  • per ottimizzare e facilitare i processi interni di gestione del credito
  • per avere un controllo sul rischio e per sviluppare le vendite in modo sicuro
  • per contare sull’appoggio di professionisti del settore
  • per avere un’idea precisa e definita sul rischio di impresa
  • per avere un recupero crediti efficace che possa operare in tutto il mondo
  • per dormire sonni tranquilli e lavorare quindi più serenamente

 Come funziona la polizza credito assicurativo

Così come avviene per gli altri contratti assicurativi, la compagnia assicuratrice a fronte del pagamento di premio definito in fase contrattuale garantisce di sopperire all’eventuale insoluto di una  delle aziende che devono inserite all’interno di un elenco facente che fa parte integrante del  contratto stipulato.

In tal modo l’imprenditore ha la garanzie di ricevere un equo risarcimento qualora abbia un insoluto. La compagnia di assicurazione a fronte della stipula del contratto ha tutti i diritti di analizzare i clienti e i crediti dell’azienda.  E potrà porre delle esclusioni in caso di rischi troppo elevati.

La compagnia di assicurazione può inoltre stabilire quello che sarà il limite massimo assicurabile per ciascun debitore. Se si verifica un insoluto la compagnia assicuratrice può anche, limitatamente ad un certo periodo, cercare di riscuotere il credito contrattando con il cliente. Se le trattative falliscono allora si potrà procedere alla denuncia che  l’impresa  assicurata sporgerà alla compagnia di assicurazione che, a sua volta,  procederà a riscuotere  il credito (per via giudiziaria o per via  extra giudiziaria).

Che caratteristiche deve avere un’azienda per poter assicurare i propri crediti

Non tutte le aziende possono stipulare una polizza credito assicurativo, per farlo un’impresa deve possedere determinate caratteristiche e rispondere a certi canoni. Vediamo quali:

  • dimensioni aziendali: sono preferite quelle che hanno pochi clienti ma con fatture di importo elevato
  • tipologia di mercato: sono preferite aziende con clienti esteri

Non sono invece assicurabili le aziende che hanno tanti clienti ma con fatture di piccoli importi e le aziende che operano prevalentemente in Italia.

Proprio per questi parametri occorre ben valutare la convenienza di stipulare un contratto assicurativo ai propri crediti. Se generalmente si opera sempre con gli stessi clienti e gli stessi godono di una buona “reputazione” forse è il caso di evitare questo genere di polizza. Quando il rischio di impresa è elevato invece è opportuno valutare l’ipotesi di stipulare questo genere di polizza.

Pro e contro devono essere valutati attentamente

Quanto costa una polizza assicurativa crediti?

Il costo del premio di una polizza assicurativa per crediti viene influenzato da diversi fattori:

  • tipologia  di azienda
  • fatturato
  • tipologia di cliente (rating aziendale)
  • settore di appartenenza.

Il costo medio viene calcolato si calcola in  percentuale da 0,15/0,20 e da 1,0/1.3 % del fatturato.

Come funziona la polizza assicurativa credito

Si può introdurre l’assicurazione credito nella propria azienda in due modi:

  1. Nel primo modo si decide una soglia al di sotto della quale, in caso di rating aziendale positivo, non ci sono ostacoli per il proseguimento della fornitura. Ma qualora l’ordine supera l’importo definito in soglia contrattuale occorre attendere, per contratto, l’ok dell’assicurazione per procedere con la fornitura.
  2. Nel secondo modo occorre ricevere l’ok della propria assicurazione prima di procedere alla fornitura. Senza l’’ok dell’impresa assicuratrice, in caso di insolvenza non si riceve il rimborso.

Casi particolari: rischi catastrofali

Se l’impresa ha dimensioni molto gradi, generalmente possiede degli uffici interni atti al recupero crediti.  In tal caso la compagnia assicuratrice tutela solo per rischi chiamati, “rischi catastrofali” : si tratta di crediti insoluti che superano  una franchigia annua molto alta.

La polizza crediti assicurativi a chi conviene?

Prima di  stipulare una polizza crediti assicurativi occorre valutare alcuni fattori. Uno di questi è l’area geografica dove si opera. Se è vero che le compagnie assicurative assicurano se si opera prevalentemente all’estero, è anche vero che nei paesi dell’Unione Europea e in Svizzera si ha un rischio praticamente nullo.

In tal caso è quindi superfluo stipulare la polizza crediti assicurativi che rappresenterebbe solo una spesa considerevole.

Una copertura assicurativa potrebbe invece rivelarsi importantissima se si opera in zone economicamente meno stabili e dunque meno sicure.

Altro elemento fondamentale da considerare è il tipo di cliente. Se si opera in una zona considerata “sicura” ma la propria strategia commerciale punta all’introduzione di nuovi clienti, occorre essere certi della loro solvibilità altrimenti è meglio tutelarsi con una polizza assicurativa per i crediti.

Svantaggi delle polizze assicurative crediti

Chi decide di assicurare la propria impresa con una polizza assicurativa crediti tutela dunque la sua impresa da eventuali insoluti. Ma questo genere di polizze possiede anche degli svantaggi che è opportuno conoscere per ben ponderare la decisione se ricorrervi o meno.

La compagnia assicuratrice risarcisce solo una cifra che va dal l’80 al 90% del credito. Ci sono poi le  franchigie che non consentono di avere risarcimenti per importi inferiori alle stesse.

La copertura della polizza va attivata per ogni credito, non scatta in modo automatico.

Concludendo

Un’impresa che possiede le caratteristiche per poter assicurare i propri crediti dovrebbe valutare l’ipotesi di stipulare una polizza che tuteli le sue forniture o i suoi servizi da eventuali insolvenze che potrebbero compromettere la sopravvivenza dell’impresa stessa. E’ però importante che l’impresa valuti se stipulare la polizza sia veramente conveniente  e che non si tratti solo di una spesa aggiuntiva. Con clienti solventi e se si opera in zone sicure forse conviene operare con le sole forze aziendali.  Con forniture importanti e clienti la cui solvenza è solo presunta, occorre invece agire con prudenza e valutare l’ipotesi di affidarsi ad una compagnia assicurativa.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.