Partenza sicura per le vacanze, assicurando la propria abitazione

Estate tempo di gite e lunghe vacanze, ma alla casa chi ci pensa? Per poter tutelare al meglio la propria abitazione quando si è lontani da casa – ma non solo – pare opportuno assicurarla, per prevenire esborsi e spese gravose nel caso di eventi accidentali o totalmente impensati, come incendicrolli e rapine. I dati statistici parlano di un incremento sempre costante dei furti in casa durante il periodo estivo, con percentuali sempre meno rassicuranti; è stimato infatti che negli ultimi anni vi sia stato un aumento di circa il 20% sui furti, percentuale che fa ben comprendere l’importanza di prevenire.

Le polizze assicurative che è possibile stipulare sono numerose, più o meno ampie, basate sulle esigenze del richiedente. E’ infatti possibile selezionare differenti opzioni nel proprio contratto assicurativo, decidendo in maniera autonoma cosa prevenire da eventuali danni, dolosi o accidentali. La personalizzazione del proprio contratto, tuttavia, non può prescindere da coperture essenziali, ritenute troppo spesso futili e marginali.

Partire in totale tranquillità per le proprie mete vacanziere, sapendo di essere tutelati contro ogni possibile evenienza, è dunque una condizione della quale si può difficilmente fare a meno. E’ sicuramente meglio investire in una polizza per assicurare, piuttosto che sborsare poi cifre proibitive per riparare a danni o procedere al riacquisto di beni ed oggetti di cui si è stati defraudati.

Il costo della polizza è naturalmente pesato su diversi parametri, che vanno ad incidere in maniera più o meno marcata; tra questi, in particolar modo, si considerano la stima effettiva del valore della casa, così come la metratura interna, l’estensione esterna e la tipologia di abitazione – se villa autonoma, a schiera, appartamento condominiale, ecc.

In linea generale, una polizza casa consente di partire in totale tranquillità, in quanto provvede al rimborso o alla copertura dell’acquisto di arredamenti o beni di valore, provvedendo anche ai costi per eventuali danneggiamenti e forzature di infissi o serrature, nel caso di rapina; garantisce la copertura in caso di danni recati ai vicini o agli impianti dell’abitazione, provvedendo a spesare i vari costi di riparazione o sostituzione.

Nel momento in cui si decide di stipulare una polizza è buona norma informarsi al meglio sulle differenti clausole presenti nel contratto, prestando attenzione a verificare con scrupolo i massimali – ovvero la cifra massima che l’agenzia si occupa di coprire in caso di danni –, la franchigia e gli interessi nel caso di frazionamento. Una volta stipulato l’accordo, è necessario premurarsi di far stimare in maniera quanto più precisa possibile il valore dei beni, provvedendo, laddove possibile, al recupero di scontrini o ricevute fiscali, che comprovino l’effettivo costo sostenuto all’acquisto.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.