Polizza Kasko

Una polizza kasko consiste di un procedimento molto ampio, volto a confezionare pacchetti assicurativi anche a condizioni non propriamente rischiose, in quanto la maggior parte delle volte essa convince per un ammortamento premiale più vantaggioso e senz’altro meno dispendioso: è il caso lampante di una polizza kasko a primo rischio, che ammette un contratto meno incisivo sulla base di una tutela più larga per un qualsiasi veicolo o ciclomotore.

Una polizza kasko primo rischio interviene alla stipula annoverando la soglia del massimale consentito al risarcimento dei danni, in caso di sinistro causato a svantaggio di terzi, nel quale si determina la competenza della società assicurativa: i premi analizzati saranno evidentemente più bassi, ciò in virtù di una copertura parziale del veicolo assicurato che ammette di riflesso costi ridimensionati.

Una polizza kasko a primo rischio può dividersi in una doppia tipologia, riferita a un’assicurazione di validità assoluta e una di validità relativa, che si distinguono tra loro per il risultato dato al massimale calcolato in sede di stipula, plasmato in via esclusiva contro ogni stima accertata al veicolo diagnosticato.

Polizza Kasko Con la sottoscrizione di una polizza assoluta si dispone il livello di copertura considerato, che da quel momento in poi resterà invariato a prescindere dal deterioramento del mezzo che ha stabilito la polizza.

Con la polizza kasko a primo rischio relativo, invece, si conviene per un calcolo del massimale definito in percentuale, che verrà a incidere sul valore dell’auto in maniera più blanda in quanto considererà anche l’usura e la successiva svalutazione del veicolo.

Diversamente accade per una soluzione polizza kasko a valore intero, dove si considera una copertura totale del veicolo secondo qualsiasi danno subìto o inferto, proveniente da una proposta assicurativa decisamente più costosa.

L’entità del premio è data dal fatto che la compagnia interverrà in maniera completa sui danni quantificati, senza appellarsi ad alcun limite in merito.

Le condizioni di una polizza kasko a valore intero, pertanto, sono molto esigenti, e devono necessariamente asservirsi a quanto dispone la legge in materia.

Se tale requisito non è soddisfatto allora la polizza dovrà ritenersi nulla, per cui i danni non potranno essere risarciti previo l’indennizzo dell’assicurazione. Un’ulteriore tipologia di polizza kasko a valore intero riferisce di una copertura contro qualsiasi tipo di danno scaturente dalla cattiva circolazione, molto costosa al contrario della mini kasko che invece compete per le sole collisioni verificatesi.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

1 Comment

  1. grazie per l’info ..la spiegazione mi è stata molto utile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.