Polizze contro la perdita dell’autosufficienza

 

1E’ un’evenienza, per fortuna, non frequente ma purtroppo esiste e talvolta accade. E quando accade è davvero un dramma umano ed economico ancor più accentuato in alcuni casi (quando non si hanno persone sulle quali si può fare affidamento, quando le risorse economiche sono limitate, quando si vive soli). Per questo le varie compagnie assicurative, negli ultimi tempi, hanno messo in distribuzione nuove polizze che prevedono un’assistenza per chi ha problemi di salute e perde la sua autosufficienza.

Un concetto piuttosto ampio quello dell’autosufficienza, che racchiude tantissimi elementi, per questo, per sopperire al problema interpretativo, le assicurazioni hanno redatto un elenco di attività quotidiane che rappresentano una sorta di “punteggio”: oltre un certo numero di attività non espletabili in maniera autosufficiente tra quelle elencate entra in gioco la polizza. Si tratta di polizze definite “long term care” (cure a lungo termine), molti simili alle polizze vite o alle polizze malattia. Queste assicurazioni prevedono il pagamento di un premio a fronte del quale, dopo un periodo iniziale (periodo di carenza) la garanzia diventa operativa.

Il periodo di carenza è attuato per scongiurare il pericolo (per le compagnie assicurative) di stipulare polizze con persone che già sanno di avere un problema che può o che potrebbe comportare la perdita dell’autosufficienza. Oltre il periodo di carenza, le clausole presenti sono altre e possono, ad esempio, escludere la copertura, dopo una certa età del contraente, di alcuni tipi di malattie. Di certo non sono assicurabili patologie già esistenti e non dichiarate.

Queste polizze si dividono in polizze long term care vita e polizze long term car malattia.

Le prime, le polizze long term care vita prevedono l’erogazione di una rendita vitalizia nel caso in cui si verifichi la perdita dell’autosufficienza. Per questo tipo di polizze è possibile scegliere la formula a vita temporanea o a vita intera. Nella polizze con formula a vita temporanea il premio viene pagato per un certo numero di anni ma la copertura vale per tutta la vita. Per le polizze a vita intera il versamento si paga tutta la vita e si interrompe qualora si verifichi la perdita dell’autosufficienza.

Nelle polizze long term care malattia il contratto di polizza si comporta come una polizza malattia ossia prevede il rimborso di spese mediche sostenute qualora si verifichi la perdita dell’autosufficienza.

In ogni caso è bene controllare tutte le clausole del contratto e tutte le condizioni di copertura.

Importante sapere che le polizze vita long term care sono detraibili fiscalmente del 19% fino ad un massimo di Eu 1291,14 purchè il contratto non abbia la possibilità di recesso.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.