RC Auto: solo 8 guidatori su 100 si assicurano con la tutela legale

Molti guidatori forse non sanno che la Responsabilità Civile Autoveicoli copre l’assicurato solo per i danni materiali e le lesioni causate a terzi, ma non copre l’assicurato se è lui il conducente responsabile del sinistro. In questo caso la garanzia di Tutela legale è fondamentale, infatti, copre legalmente l’assicurato accusato di aver causato l’incidente. La tutela legale garantisce l’assistenza di esperti legali nel caso in cui si venga coinvolti in una causa giudiziaria per i danni causati dalla circolazione della propria auto o moto.

I dati resi noti da Assicurazione.it, comparatore online leader del settore RC auto, sottolineano come gli italiani abbiamo paura di spendere per questa copertura accessoria preferendo affidarsi al fato e nel caso di sinistro pagare le spese giudiziarie previste per l’avvocato.

Secondo Alberto Genovese di Assicurazione.it «Lo scarso interesse su una garanzia importante come la Tutela legale è indice di una mancata consapevolezza dei reali vantaggi che si possono trarre da essa: questa garanzia ha una chiara componente di servizio, perché la Compagnia assicurativa non si limiterà a risarcire l’assicurato, ma fornirà assistenza in ogni fase della vertenza legale, sia per il risarcimento di un danno subito, sia per la richiesta di risarcimento danni da parte di terzi.»

Nonostante i vantaggi evidenti della Tutela Legale(definita anche tutela giudiziaria), la maggioranza dei guidatori non include nella propria polizza di responsabilità civile e la tutela legale credendo di risparmiare grandi somme; se si guarda al mondo delle due ruote il tasso di sottoscrizione della garanzia è ancora più basso: solo il 5% dei motociclisti utilizza questa copertura aggiuntiva. Eppure basterebbero 0,08€ al giorno per tutelare i propri diritti di assicurato. Il costo massimo, infatti, per includere nella propria assicurazione RC Auto o Moto la tutela legale è inferiore a 30€ l’anno: davvero poco.

L’indagine che è stata realizzata grazie all’analisi degli oltre 250.000 preventivi che vengono fatti ogni mese sul sito, ha mappato con precisione in quali Regioni la garanzia è maggiormente sottoscritta e da quale tipologia di guidatori viene scelta. A livello geografico, è nelle Regioni del Sud che si concentra la richiesta più elevata di tutela legale: al primo posto della classifica troviamo la Puglia, con il 9,31% di richieste; la seguono la Sicilia con il 9,26% e la Campania, con l’8,86%. Solo 4˚ la Lombardia, che con l’8,06% di richieste di questa garanzia è, comunque, la prima regione del Nord Italia.

Per quanto riguarda, invece, la tipologia di automobilisti dall’analisi emerge un quadro delle categorie professionali molto interessante: i professionisti che tengono maggiormente a tutelarsi sono quelle che prevedono di avere maggiore difficoltà nel gestire autonomamente controversie legali. Secondo i numeri di Assicurazione.it il maggior numero di richieste arriva da pensionati (8,95%), seguiti da impiegati (8,43%) e casalinghe (8,285). Solo quarti gli agenti di commercio (con l’8,21%): evidentemente, trascorrendo molto tempo alla guida, temono più di altri di incappare in problemi di natura legale connessi alla vita in auto.

I dati dell’indagine sono stati forniti da Assicurazione.it, il comparatore online di assicurazioni auto e moto. Tra le nuove iniziative del broker assicurativo online Prestiti.it, il comparatore di prestiti personali e prestiti auto.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.