Rinnovo Assicurazione

Allorché la prestazione prevede la dinamica, il rinnovo si determina a sé stante, implicando l’automatica procedura di proroga direttamente con la scadenza dei premi: in tal modo viene applicato il cosiddetto silenzio-assenso, che di fatto non preventiva alcun movimento, c’è un non-fare da parte del contraente.

Diversamente accade se si desidera estinguere l’assicurazione, per ciò è valevole un intervento di almeno 15 giorni prima della scadenza della polizza, rifiutando pertanto ogni possibilità di rinnovo.

Sul rinnovo della polizza si instaurano interessanti ma semplici modalità di riferimento, rivolte a particolari tipologie di assicurazione: per le RCA, così, si attende almeno un mese prima della scadenza un documento che rapporti l’intera casualità, detto attestato di merito, rinvenibile via posta o con consegna diretta a casa.

Tale rapporto, in sostanza, analizza e rende noto dell’intera prospettiva assicurativa propria del soggetto contraente, riportando un attestato di rischio, un’analisi su eventuali sinistri.

Rinnovare l’assicurazione..la classe di merito di appartenenza e il premio da rimborsare nel complessivo: solo successivamente si deciderà per un tacito rinnovo mediante il silenzio-assenso.

Nel secondo caso in cui non è prevista la dinamica automatica di rinnovo o non è specificatamente riportato nella sottoscrizione contrattuale dell’assicurazione, la polizza introduce differenti modalità di proroga, soprattutto se trattasi di negozi stipulati con compagnie assicurative dirette o online, rinvenibili mediante internet o per via telefonica.

Qui il tacito rinnovo decade, al contrario bisogna dichiarare la volontà di continuare la prestazione, sempre sottostando alle regole specificate dalla società di competenza.

Per un nuovo anno di rimborsi premiali è fondamentale inviare un’opportuna modulistica che ne riveli il proposito di rinnovo, ma è altresì determinate avvalersi delle domande recuperate online presso il sito della compagnia, o mediante dichiarazione telefonica: questa, d’altronde, propone nondimeno un intervento ultimo, disponendo la possibilità di rinnovare o estinguere anche un giorno prima della scadenza del contratto.

L’unico svantaggio che comporta un rinnovo esplicito è l’impegno proferito nell’avviare periodicamente le pratiche di proroga, pena l’avvio di gravi incongruenze: un problema non sempre rilevante, poiché visto l’interesse dettato dalle compagnie sovente si pone l’onere di avvisare ogni contraente in prossimità delle scadenze. Nel caso non si riesca a rinnovare la polizza, è comunque possibile intervenire ancora 15 giorni dopo la decadenza della stessa, ma l’intero periodo resterà scoperto dalla copertura assicurativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.